ires50
Home Salute e Ambiente Qualità dell'aria
12 | 12 | 2017
PDF Stampa E-mail

Qualità dell'aria

Tabella in formato excel expo_excel
Analisi:
Territorio:
Anno:
Genere:

Definizione operativa:  
Numero massimo di superamenti dei limiti per la protezione della salute umana previsto per PM10, numero giorni in un anno.
Tendenze:  
Il Piemonte, insieme a Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, nel 2012 si posiziona tra le regioni in cui il numero di giorni in cui si supera il limite massimo per la protezione della salute è tra i più elevati a livello nazionale. Tuttavia tra il 2003 e il 2012 si deve registrare una notevole diminuzione dell’indice in tutte le regioni italiane. In Piemonte, in particolare, tra il 2007 e il 2013 si è passati da 121 a 76 giorni. Su quest'indicatore è evidente come la crisi possa aver esercitato un effetto indiretto legato all’importante diminuzione della circolazione dei veicoli.
Fonti dei dati:  
ISTAT, Indicatori politiche di sviluppo, elaborazione su dati ISPRA
Note:  
I dati regionali si riferiscono al complesso dei comuni capoluogo di provincia per regione. I dati provinciali coincidono con quelli del capoluogo di provincia. Il PM è il particolato sospeso costituito dall’insieme di tutto il materiale non gassoso in sospensione nell’aria. Il PM10 misura le particelle con diametro superiore ai 10 µg che si fermano nelle vie respiratorie. La soglia limite per la protezione della salute umana è di 40 µg/mc.
Pubblicazioni:  
Legambiente, Ecosistema urbano, XXII Rapporto sulla qualità ambientale dei comuni capoluogo di provincia 2015
 
Amministrazione